domenica 16 novembre 2014

Come scoprire Manchester e dintorni


Stanotte riparto. La mia meta questa volta sarà Porto, mentre nel week-end visiterò Torino.

Ho detto stanotte: ho ancora tutto questo lungo giorno davanti. E' domenica, qui a Vicenza il tempo è uggioso e io lavorerò fino alle 19.45. Poi mi aspetta una settimana di vacanze, dove disferò e rifarò il mio bagaglio a mano almeno una volta.

Oggi però vi voglio parlare del mio recente viaggio  a Manchester. In questa città inglese, vive la mia amica Sandra, che ho conosciuto qui a Vicenza. Sono stataospitata da lei, ed ho perciò avuto la fortuna di essere guidata da una vera local, non solo nel posto in cui vive, ma anche a Liverpool e nel Galles.

Manchester è una città relativamente "moderna": nel 1996, l'aerea di Market Street fu notevolmente danneggiata dall' esplosione di un camion bomba dell'IRA. Circa duecento persone vennero ferite, ma col passare del tempo la reazione all'accaduto portò alla riqualificazione del centro urbano della città.
Credo che in questi luoghi, dove il turismo non è di massa, si possa vedere come veramente vive la popolazione inglese. La città è viva, dotata di molte comodità e non mi dispiacerebbe abitarci.

la ruota panoramica, in centro città



 Per chi ama lo shopping, Manchester è un paradiso. Mi sento però di consigliare tre luoghi dove "scatenarvi". Il primo è sicuramente Afflecks, un grande negozio di tre piani molto underground. Tra l'altro il quartiere dove si trova (nei dintorni di Church Street) è molto bello, con i suoi murales e i locali caratteristici ed informali.

Un altro centro commerciale da visitare è sicuramente Arndale market, ma se volete vedere anche un edificio molto bello al punto di vista architettonico, vi consiglio il Trafford center . Un po' fuori dal centro, ma facilmente raggiungibile in auto.


Ovviamente non ho passato tutto il tempo a nostra disposizione, in giro per negozi, e ho visitato anche la Cattedrale (ora in restauro) e la bellissima libreria John Rylands. Questo edificio in stile gotico è spettacolare. Purtroppo non era possibile scattare foto all'interno, ma vi assicuro che vAle una vista.

Il giorno seguente ho visto Liverpool e Beaumauris, in Galles. Purtroppo non ho tante foto di quest'ultima caratteristica località, poiché pioveva molto forte. Tuttavia i paesaggi gallesi, con le spiagge lasciate selvagge, le colline e i piccoli paesi mi hanno conquistata. E anche fatto divertire...guardate come si chiama infatti questa località, dove ci siamo fermate a prendere alcuni souvenir!


 

Liverpool mi è piaciuta tanto: è simile a Manchester per alcuni aspetti. Entrambe hanno una piccola China Town al loro interno, bei negozi e una ruota panoramica. Liverpool ha però ben due cattedrali e l'Albert Dock, ovvero una zona portuale riqualificata, molto cool.
E soprattutto c'è il mitico The Cavern Club, dove suonarono più volte i Beatles e i Rolling Stones (tanto per citare i mostri sacri), e dove assistere a bei concerti gratis, fin dalle prime ore del pomeriggio



Come avrete capito, mi sono divertita molto in questo viaggio, e consiglio Manchester per un weeke-end: nel periodo natalizio, è presente un mercatino piuttosto famoso. Tuttavia, si possono visitare molte altre cose, come lo stadio e il museo del calcio, ad esempio!
Per quanto riguarda il cibo, potete scegliere di recarvi nella Curry Mile, una zona ricca di ristoranti asiatici. Io ho mangiato anche un ottimo hamburger al Byron Burger Club.

Manchester è una città a misura d'uomo, dove se non volete perdervi nel traffico, vi è un'efficiente rete tram e metro. Dall'Italia è rggiungibile con i voli low cost di Ryanair.
Ho notato che le persone sono molto ospitali, e non posso che ringraziare la mia amica Sandra per avermi fatto conoscere questa parte d'Inghilterra che non è propriamente turistica, ma interessante e per me, molto bella!

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il tuo commento!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
'''